Marco De Filippo
 
Fondatore - Maestro

Coordinatore delle attività di scherma storica, è dottore di ricerca in storia (Università degli Studi di Napoli "Federico II"), con una specializzazione in storia medievale e rinascimentale.

 

Curriculum e formazione marziale:

-Maestro di Scherma Storica con diploma CSEN, ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI.

-Maestro riconosciuto dall'Associazione Italiana Maestri d'Arme (formatore e Commissario Tecnico - IV livello): http://www.maestridarme.it/

-Maestro riconosciuto dalla Sonoma State University, California (USA).

-Istruttore di scherma olimpica riconosciuto dalla Federazione Italiana Scherma.

-Dal 2005 coordinatore delle attività di studio e ricerca sulla scherma storica presso La Compagnia della Rosa e della Spada.

 

-Ha tenuto decine di corsi e stages di scherma medievale (spada e brocchiere, spada a due mani, daga, armi in asta ecc.), in occasione di eventi di rievocazione, eventi sportivi, eventi di arti marziali, eventi didattici nelle scuole ecc.

-Ha tenuto diversi seminari e conferenze di livello nazionale e internazionale, in proprio o in collaborazione con altri studiosi, come, a titolo di esempio:

  • seminario sulla spada e brocchiere dal manoscritto RA.I.33, in occasione dell'evento internazionale Hemac-Florentia 2015;

  • corso di formazione per tecnici di scherma storica AIMA (Chianciano 2015);

  • conferenza sull'arte delle armi a Napoli nel '500, in occasione dell'evento internazionale di scherma storica AIMA-Roma-2016;

  • Seminario sul falcione inastato durante la IV edizione di Dimicatores Austri Partes, principale evento di scherma antica del Mezzogiorno (dicembre 2016).

  • Lezioni e dimostrazioni di Falcione inastato durante l'evento internazionale AIMA Roma 2017.

  • Seminario sulle tecniche di spada e brocchiere dell'I.33 durante l'evento internazionale "Taurhemachia 2017";

  • Seminario sulla spada da lato nell'opera di Marc'Antonio Pagano durante l'evento internazionale "Taurhemachia 2017"

  • Seminario di Falcione inastato di Marcantonio Pagano durante l'evento internazionale AIMA Roma 2019

-Nel dicembre 2013 è stato selezionato dai principali maestri italiani (Gotti, Rubboli, Malipiero, Lodà) per far parte della Commissione Tecnica dell’Associazione Italiana Maestri d’Arme.

-Nel gennaio 2016 è stato convocato nel team italiano guidato dal M° Lodà, a seguito di mandato delle Federazioni di scherma italiana ed algerina, al fine di rappresentare il settore della scherma antica durante i Campionati di scherma del Mediterraneo (Oran, Algeria 29-30.I.16)

-Ha studiato (e studia) in particolare il trattato conosciuto come Royal Armouries I.33 (primo trattato di scherma conosciuto), il Flos Duellatorum di Fiore de' Liberi (codici Getty, Pisani Dossi, Morgan degli anni 1409-10) e la tradizione di Johannes Liechtenauer (XIV-XV sec.), dal manoscritto MS3227a e dal commentario di Sigmund Ringeck, con inserti dalle opere di Hans Talhoffer, Liegniczer e Mair.

-Dal 2012 si è formato anche in spada da lato del XVI secolo, sola e accompagnata (autori principali: Achille Marozzo, Antonio Manciolino, Anonimo Bolognese, Marc'Antonio Pagano).

-Ha curato l'edizione moderna dell'opera di Marc'Antonio Pagano (1553), con uno studio critico sul bagaglio marziale del maestro napoletano (Le tre giornate di Marc'Antonio Pagano, gentil'huomo napoletano, d'intorno alla disciplina de l'arme et spetialmente della spada sola, Spring Edizioni 2015). Le tre giornate sono la prima opera conosciuta sull'arte delle armi nel Mezzogiorno d'Italia.

-Ha curato la pubblicazione del manuale di scherma medievale dedicato alle tecniche di spada e brocchiere secondo il MS.I.33 (inizi del XIV secolo) (Le tecniche di spada e brocchiere secondo il Royal Armouries MS.I.33, Spring edizioni 2015).

 

-Svolge attività continua di ricerca e confronto, tenendosi sempre aggiornato sulle ricerche di settore e frequentando corsi e stage, in genere con i più importanti studiosi internazionali. Tra questi (dal 2013):

  • Corso Istruttori di 2° livello (scherma olimpica) presso Federazione Italiana Scherma, (Chianciano 2013).

  • Hungarian & Highland Broad Sword da T. Rowlandson – a cura di Alessandro Grazioli  (Terra del Sole 2013)

  • Falx Frumentaria dal De Arte Athletica di Paulus Hector Mair – a cura di Luca Dazi (Terra del sole 2013)

  • Spada sola dal Taylor – a cura di Carlo Parisi (Terra del sole 2013)

  • I movimenti della fanteria fiorentina in formazione – a cura di Elia Herbst (Terra del sole 2013)

  • Longsword, Codex Guelf 83-4 a cura di S. Waldmann & L. Schunder, Ars Ensis, HEMAC, Hungary, (Goteborg 2013)

  • Rapier, Basic a cura di Francesco Lodà, Accademia Romana d'Armi, HEMAC, Italy, (Goteborg 2013)

  • Rapier, Intermediate a cura di Francesco Loda, Accademia Romana d'Armi, HEMAC, Italy, (Goteborg 2013)

  • Sword&Buckler - I33, Transitions in parrying and attacking, a cura di Scott Brown, Schwert Am Schwert,USA, (Goteborg 2013)

  • Sword&Buckler - I33, Defending leg attacks a cura di Scott Brown, Schwert Am Schwert, USA, (Goteborg 2013)

  • The Onion - Joachim Meyer Longsword, a cura di Roger Norling, GHFS, Meyer Frei Fechter Guild, HEMAC, Sweden, (Goteborg 2013)

  • Longsword, Advanced drills a cura di Matt Galas, HEMAC, Belgium, (Goteborg 2013)

  • L’azza dell’Anonimo Bolognese, a cura di Paolo Tassinari, Sala d’Arme Achille Marozzo, (Napoli 2013)

  • I colpi di taglio nella Verdadera Destreza: il loro senso, esecuzione ed alcune combinazioni a cura di Alberto Bomprezzi - Associaciòn Española de Esgrima Antigua, (Roma 2013)

  • Combattere come un ubriaco, pigro codardo - filosofia e scienza della Spada militare del Sedicesimo secolo a cura di Chris Chatfield - The 1595. Club, Regno Unito, (Roma 2013)

  • Unarmed vs Dagger from Opera Nova by Achille Marozzo, a cura di Roberto Gotti, Massimiliano Fraulini, (Firenze 2014)

  • The dussack in motion by Joachim Meyer, a cura di Roger Norling, Mattias Moberg, GHFS, HEMAC Sweden, (Firenze 2014)

  • Italian XVI century two-handed sword, basic principles I-II from Opera Nova of Achille Marozzo, a cura di Paolo Tassinari, Sala d’Arme Achille Marozzo, (Firenze 2014)

  • Poleaxe basics, a cura di Fabrice Cognot, De Taille e d’Estoc, HEMAC, (Firenze 2014)

  • Dealing with a pole weapon according to Achille Marozzo, Opera Nova, 1536; Antonio Manciolino, Opera Nova, 1531; Francesco Di Sandro Altoni, Monomachia, 1540 a cura di Andrea Morini, Sala d’Arme Achille Marozzo (Dijon 2014)

  • Defending from a pole weapon according to Anonymous Bolognese – 1520; Achille Marozzo - 1536; Joachim Meyer – 1570, a cura di Luca Dazi, Sala d’Arme Achille Marozzo (Dijon 2014)

  • Langes Messer from BSB Cgm 582; fol. 189v, 190r, 193v, 194r, a cura di Jens Peter Kleinau, Zornhau, Germany, (Dijon 2014)

  • Footwork in german longsword, based on various sources, a cura di Szabolcs Waldmann, Ars Ensis, Hungary, (Dijon 2014)

  • Two Swords from Manciolino, Di Grassi, Marozzo, a cura di Eugenio Garcia Salmones, Sala de armas « Don Diego Lopez de Haro », FEEH, HEMAC, IFHEMA, (Dijon 2014)

  • Longsword by Filippo Vadi (1482), a cura di William Bouilliez, Ost du Griffon Noir, FFAMHE, France, (Dijon 2014)

  • Meyer's Dussack, a cura di Roman Vučajnk, Academia artis dimicatoriae, HEMAFS, HEMAC, Slovenia, (Dijon 2014)

  • Gioco stretto di spada a due mani dall'Opera Nova di Achille Marozzo, a cura di Roberto Gotti, GDC, Swordfish (Goteborg 2014)

  • Mair's longsword, a cura di Bert Gevaert, Swordfish (Goteborg 2014)

  • La striscia di tradizione napoletana a cura di Francesco Lodà, Accademia Romana d'Armi (Napoli 2014)

  • Daga dal Flos Duellatorum a cura di Marco Rubboli, SAAM (Napoli 2014)

  • Di spada sola, da Giacomo Di Grassi, a cura di Vito Maglie, Cavalieri de li Terre Tarentine (Napoli 2014)

  • Spada a due mani di Marozzo a cura di Roberto Gotti, GDC (Napoli 2014)

  • Giochi di mezza spada da Filippo Vadi, a cura di Andrea Rudatis, Strategemata (Napoli 2014)

  • A.I.M.A. workshop on J. MEYER e F. A. MARCELLI, a cura di Christopher VanSlambrouck (Meyer Freifechter Guild) e Francesco Lodà (Accademia Romana d'Armi) (Roma 2015)

  • Tattica e Strategia nel Combattimento di Spada a Due Mani, a cura di Axel Pettersson (Napoli, 2015)

  • Anonimo Bolognese, Manciolino, Marozzo, Viggiani e Dall'Agocchie: sword guard systems comparison, a cura di Didier de Grenier (Bologna 2015)

  • Action and terminology in two handed sword, a cura di Roberto Gotti (Bologna 2015)

  • Facing the challenge of turning a written text into a living martial art, a cura di Ilkka Hartikainen (Bologna 2015)

  • The play with the axe in armour according to the Anonimo Bolognese, a cura di Daniel Jaquet (Bologna 2015)

  • Finding the system behind the plays: an example with the sword and dagger, a cura di Aurelien Calonne (Bologna 2015)

  • Sword and dagger in Francisco Lorenç, a cura di Ton Puey (AIMA Roma 2016)

  • The experience of olympic foil applied to HEMA, a cura di M°Attilio Calatroni (AIMA Roma 2016)

  • Longsword: using sequences to attack, longsword by Joachim Meyer, a cura di Axel Petterson (AIMA Roma 2016)

  • Mezza Spada: understanding wide and close play with the longsword in Fiore de' Liberi, a cura di Greg Mele (AIMA Roma 2016)

  • Scherma Filippina e sue similitudini con la Verdadera Destreza e la tradizione Bolognese del ‘500 a cura di PG Fabrizio Filograna (Roma 29.1.17)

  • Scherma di bastone e coltello, a cura di M°Cosimo Bruno (AIMA Roma, marzo 2017)

  • What lies behind Liechtenauer's counsel? Scherma tedesca, a cura di J. Norwood - Capital KdF (USA) (AIMA Roma, marzo 2017)

  • German Longsword - thrusting and cutting, a cura di M. Edelson e T. Żukowski (Roma, gennaio 2018)

 

-Ha partecipato a diverse competizioni e tornei, ottenendo i seguenti risultati:

 

I° posto con la propria squadra nel “Torneo medievale a squadre” (Narni, 29 gennaio 2014)

III° classificato come miglior tiratore nel “Torneo medievale a squadre” (Narni, 29 gennaio 2014)

I° classificato nella categoria Lancia nel torneo “Armizare” (Terni, 2 marzo 2014)

I° classificato nella categoria Spada a due mani nel torneo “Armizare” (Terni, 2 marzo 2014)

I° classificato nella categoria Spada e brocchiere al torneo nazionale di scherma storica UISP (Misano adriatico, 27 aprile 2014)

I° classificato nella categoria Spada e Imbracciatura al Torneo di Discipline Militari (Sportilia, 11-12 ottobre 2014)

-In passato ha praticato altre arti marziali, tra cui:

 

JKD

Karate

Kobudo

Muay Thay

 

E' in possesso di certificato di operatore BLSD in corso di validità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nicola Rondinella 
Istruttore

Istruttore di scherma storica CSEN.

Istruttore  di Secondo livello (spada e brocchiere - I.33; spada a due mani medievale) riconosciuto AIMA. 

Istruttore di Primo Livello di Scherma Olimpica (FIS).

Provost at arms alla Sonoma State University (CA).

Ha praticato diverse discipline marziali, incentrando poi la sua formazione sull'uso della spada e brocchiere medievale, secondo gli insegnamenti contenuti nel manoscritto I.33. Appassionatosi alla spada a due mani italiana, ha studiato gli insegnamenti di Fiore de'Liberi (codici Getty e Pisani Dossi). Si è recentemente avvicinato allo studio della daga, secondo la tradizione del medesimo maestro, e alla spada a due mani di Achille Marozzo.

 

Ha partecipato a numerosi tornei conseguendo i seguenti risultati:

 

I° posto in Spada e Brocchiere al torneo internazionale AIMA-Roma 2016, valido come nazionale CSEN (Roma 6.III.16)

III° posto in Spada da lato al torneo internazionale AIMA-Roma 2016, valido come nazionale CSEN (Roma 6.III.16)

I° posto con la propria squadra nel “Torneo medievale a squadre” (Narni, 29 gennaio 2014)

III° posto in Spada a Due Mani nel torneo "Armizare" (Terni, 2 marzo 2014)

III° classificato in Spada a due mani durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 14 dicembre 2014)

I° classificato in Spada da lato durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 12 dicembre 2015)

II° posto con la propria squadra nella gara a squadre durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 12 dicembre 2015)

I° classificato al torneo internazionale di spada e brocchiere CSEN durante AIMA ROMA 2016 (Roma, marzo 2016)

I° posto in spada e brocchiere durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 10 dicembre 2016)

II° posto con la propria squadra nella gara a squadre durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 10 dicembre 2016)

III° posto in spada da lato e Premio Tecnico al torneo internazionale AIMA ROMA 2019

Ha frequentato diversi Stage e Seminari, la maggior parte con i più importanti studiosi internazionali del settore, tra cui:

  • Hungarian & Highland Broad Sword da T. Rowlandson – a cura di Alessandro Grazioli  (Terra del Sole 2013)

  • Falx Frumentaria dal De Arte Athletica di Paulus Hector Mair – a cura di Luca Dazi (Terra del sole 2013)

  • Spada sola dal Taylor – a cura di Carlo Parisi (Terra del sole 2013)

  • I movimenti della fanteria fiorentina in formazione – a cura di Elia Herbst (Terra del sole 2013)

  • La striscia di tradizione napoletana a cura di Francesco Lodà, Accademia Romana d'Armi (Napoli 2014)

  • Daga dal Flos Duellatorum a cura di Marco Rubboli, SAAM (Napoli 2014)

  • Di spada sola, da Giacomo Di Grassi, a cura di Vito Maglie, Cavalieri de li Terre Tarentine (Napoli 2014)

  • Spada a due mani di Marozzo a cura di Roberto Gotti, GDC (Napoli 2014)

  • Giochi di mezza spada da Filippo Vadi, a cura di Andrea Rudatis, Strategemata (Napoli 2014)

  • Tattica e Strategia nel Combattimento di Spada a Due Mani, a cura di Axel Pettersson (Napoli, 2015)

  • A.I.M.A. workshop on J. MEYER, a cura di Christopher VanSlambrouck (Meyer Freifechter Guild) (Roma 2015)

  • A.I.M.A. workshop “Striscia di Scuola Romana - Francesco Antonio Marcelli” a cura di Francesco Lodà (Roma, 2015)

  • A.I.M.A. “Corso Nazionale di Formazione per tecnici, principi fondamentali dell’insegnamento e dell’allenamento” (Chianciano, 2015)

  • Seminario “Principi di spada e rotella nella tradizione bolognese rinascimentale”, a cura di Andrea Morini (Napoli, 2015)

  • Seminario di azza, “Le jeu de la hache”, a cura di Andrea Rudatis (Napoli, 2015)

  • Seminario “Gioco Largo di spada a due mani da Achille Marozzo”, a cura di Roberto Gotti (Napoli, 2015)

  • Scherma Filippina e sue similitudini con la Verdadera Destreza e la tradizione Bolognese del ‘500 a cura di PG Fabrizio Filograna (Roma 29.1.17)

  • Seminario di Sergey Kultaev: filo vero filo falso nella spada a due mani (Roma, 2019)

Ha tenuto diversi stage sull'uso della spada e brocchiere, spada a due mani e daga nel medioevo, in particolare durante la V Edizione di "Dimicatores Austri Partes".

Altre arti marziali praticate: Kung-fu, MMA, Pugilato

E' in possesso di certificato BLSD in corso di validità.

Stefano Minopoli - Istruttore

 

Istruttore di scherma storica CSEN.

Istruttore  di Secondo livello (spada e brocchiere - I.33; spada a due mani medievale) riconosciuto AIMA. 

Provost at arms alla Sonoma State University (CA).

Istruttore di Primo Livello di Scherma Olimpica (FIS).

Nel 2008 inizia lo studio e la pratica della Scherma Storica, focalizzando la sua attenzione sull'uso della spada e del brocchiere (I.33). Appassionato di combattimento a mani nude e daga, si è avvicinato a questo aspetto del combattimento medievale secondo gli insegnamenti di Fiore de'Liberi.

Ha frequentato diversi Stage e Seminari, la maggior parte con i più importanti studiosi internazionali del settore, tra cui:

  • La striscia di tradizione napoletana a cura di Francesco Lodà, Accademia Romana d'Armi (Napoli 2014)

  • Daga dal Flos Duellatorum a cura di Marco Rubboli, SAAM (Napoli 2014)

  • Di spada sola, da Giacomo Di Grassi, a cura di Vito Maglie, Cavalieri de li Terre Tarentine (Napoli 2014)

  • Spada a due mani di Marozzo a cura di Roberto Gotti, GDC (Napoli 2014)

  • Giochi di mezza spada da Filippo Vadi, a cura di Andrea Rudatis, Strategemata (Napoli 2014)

  • Tattica e Strategia nel Combattimento di Spada a Due Mani, a cura di Axel Pettersson (Napoli, 2015)

  • A.I.M.A. workshop on J. MEYER, a cura di Christopher VanSlambrouck (Meyer Freifechter Guild) (Roma 2015

  • A.I.M.A. workshop “Striscia di Scuola Romana - Francesco Antonio Marcelli” a cura di Francesco Lodà (Roma, 2015)

  • A.I.M.A. workshop su “Vincenzo Saviolo”, a cura di Chris Chatfield (Firenze 2015)

  • A.I.M.A. workshop “La verdadera destreza”, a cura di Alberto Bompenzi (Firenze 2015)

  • A.I.M.A. workshop “ Gioco stretto di spade a due mani rinascimentale italiana”, a cura di Roberto Gotti (Firenze 2015)

  • A.I.M.A. “Corso Nazionale di Formazione per tecnici, principi fondamentali dell’insegnamento e dell’allenamento” (Chianciano, 2015)

  • Seminario “Principi di spada e rotella nella tradizione bolognese rinascimentale”, a cura di Andrea Morini (Napoli, 2015)

  • Seminario di azza, “Le jeu de la hache”, a cura di Andrea Rudatis (Napoli, 2015)

  • Seminario “Gioco Largo di spada a due mani da Achille Marozzo”, a cura di Roberto Gotti (Napoli, 2015)

  • Spada e pugnale di scuola napolitana - a cura di Vito Maglie (Austri Partes, Napoli 2016)

  • Scherma Filippina e sue similitudini con la Verdadera Destreza e la tradizione Bolognese del ‘500 a cura di PG Fabrizio Filograna (Roma 29.1.17)

  • German Longsword - thrusting and cutting, a cura di M. Edelson e T. Żukowski (Roma, gennaio 2018)

Come atleta ha conseguito i seguenti risultati: 

II° classificato in Spada e Brocchiere durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli 12 dicembre 2015)

III° posto con la propria squadra nella gara a squadre durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 12 dicembre 2015)

Ha tenuto diversi stage sull'uso della spada e brocchiere, spada a due mani e daga nel medioevo, in particolare durante la V Edizione di "Dimicatores Austri Partes".

E' in possesso di certificato di operatore BLSD/PBLSD in corso di validità.

Istruttore CONI di Allenamento Funzionale Integrato.

Istruttore CONI Ginnastica Posturale.

Istruttore Fitness con specializzazione in Bodybuilding, Circuit Training, Cardiofitness (FIF)

 

Altre esperienze marziali:

Istruttore di Jeet Kune Do per la FIJKDA e Apprentice Assistent Instructor per la WNG.

Istruttore di Difesa Personale.

Inizia la pratica del Judo Kodokan nel 1993 arrivando al 1° Kyu (cintura Marrone). L’amore per le arti marziali ed lo porta negli anni ad avvicinarsi ad altri stili e discipline, soprattutto tramite Stage e Seminari, quali Krav Maga, CQC, Aikido, Muay Thai, Diversi stili di Kung Fu, Wing Chun, MMA, Sanda, Karate Kyokushinkay e Shotokan, Eskrima Doce Pares e Non Classical Gung Fu (partecipando anche alla formazione  “Instuctors Camp” nel 2013).

Danilo Goione

Istruttore

Istruttore di scherma storica CSEN.

Istruttore di primo livello (spada e brocchiere - I.33) riconosciuto AIMA, con specializzazione in Spada a due mani medievale.

Provost at arms alla Sonoma State University (CA).

 

Ha avviato la sua formazione sull'uso della spada e brocchiere medievale, secondo gli insegnamenti contenuti nel manoscritto I.33, per appassionarsi, poi, alle tecniche di spada a due mani italiana, studiando gli insegnamenti di Fiore de'Liberi (codici Getty e Pisani Dossi). Sulle medesime fonti studia e pratica anche il combattimento con la daga.

Ha frequentato diversi Stage e Seminari, la maggior parte con i più importanti studiosi internazionali del settore, tra cui:

  • La striscia di tradizione napoletana a cura di Francesco Lodà, Accademia Romana d'Armi (Napoli 2014)

  • Daga dal Flos Duellatorum a cura di Marco Rubboli, SAAM (Napoli 2014)

  • Di spada sola, da Giacomo Di Grassi, a cura di Vito Maglie, Cavalieri de li Terre Tarentine (Napoli 2014)

  • Spada a due mani di Marozzo a cura di Roberto Gotti, GDC (Napoli 2014)

  • Giochi di mezza spada da Filippo Vadi, a cura di Andrea Rudatis, Strategemata (Napoli 2014)

  • Seminario “Principi di spada e rotella nella tradizione bolognese rinascimentale”, a cura di Andrea Morini (Napoli, 2015)

  • Seminario di azza, “Le jeu de la hache”, a cura di Andrea Rudatis (Napoli, 2015)

  • Seminario “Gioco Largo di spada a due mani da Achille Marozzo”, a cura di Roberto Gotti (Napoli, 2015)

  • Spada e pugnale di scuola napolitana - a cura di Vito Maglie (Austri Partes, Napoli 2016)

Come atleta ha conseguito i seguenti risultati:

III° posto con la propria squadra nella gara a squadre durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 12 dicembre 2015)

III° posto con la propria squadra nella gara a squadre durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 11 dicembre 2016)

III° posto in spada e brocchiere avanzato CSEN durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 10 dicembre 2016)

I° posto torneo armi miste "Para Bellum - 2017"

Ha tenuto diversi stage sull'uso della spada e brocchiere, spada a due mani e daga nel medioevo.

Michele Bellino - Istruttore

 

Istruttore di scherma storica CSEN.

Formatosi sul sistema di combattimento sviluppato da Fiore de'Liberi, si è recentemente specializzato nella spada e brocchiere dell'I.33.

Manuel Frallicciardi
Istruttore

 

Istruttore di scherma storica CSEN.

Istruttore di primo livello (spada e brocchiere - I.33) riconosciuto AIMA.

Studia e pratica da anni il sistema di spada e brocchiere trasmesso nel RA I.33. Ha partecipato a diversi tornei di levello nazionale. Ha intrapreso recentemente lo studio della spada a due mani italiana.

 

III° posto con la propria squadra nella gara a squadre durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 12 dicembre 2015)

 

Musto Amaido
Istruttore

 

Istruttore di scherma storica diplomato CSEN.

Specializzatosi in spada e brocchiere (manoscritto I.33), studia e pratica la spada a due mani e la spada da lato. 

 

 

Davide de Angelis

Responsabile

Specializzatosi in spada e brocchiere (manoscritto I.33), studia e pratica la disciplina della spada a due mani italiana, secondo gli insegnamenti di Fiore de'Liberi e Filippo Vadi. Ha cominciato da alcuni anni un percorso di approfondimento sulle tecniche di spada da lato, sola o accompagnata, secondo gli insegnamenti di Marozzo, Manciolino e dell'Anonimo Bolognese. 

 

 

Si è laureato con il massimo dei voti in Storia Medievale, presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II", e svolge costante attività di ricerca nel campo dell'archeologia medievale e dell'archeologia sperimentale.

Marco Scattarelli - Responsabile

 

Specializzatosi in spada e brocchiere (manoscritto I.33), pratica da anni la disciplina della spada a due mani italiana, seguendo il lascito del Flos Duellatorum. Esperto ricostruttore storico, si interessa particolarmente all'approccio filologico alle fonti.

 

Ha tenuto diversi stage sull'uso della spada e brocchiere, spada a due mani e daga nel medioevo, in particolare durante la V Edizione di "Dimicatores Austri Partes".

E' in possesso di certificato di operatore BLSD/PBLSD in corso di validità.

Lorenzo Acampora

Responsabile

Specializzatosi in spada e brocchiere (manoscritto I.33), studia e pratica la disciplina della spada a due mani italiana, secondo gli insegnamenti di Fiore de'Liberi e Filippo Vadi.

 

Ha partecipato a diversi stage e tornei, anche di livello nazionale.

 

III° classificato in Spada e Brocchiere durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 14 dicembre 2013)

III° classificato in Spada a due mani durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 14 dicembre 2013)

I° classificato in Spada a due mani durante il torneo "Dimicatores Austri Partes" (Napoli, 14 dicembre 2014)

 

Ha praticato in passato Judo e Kick Boxing.